Borse “mon amour” (parte 1)

DSCN0195
Solo perché ancora non ho messo un post sulle borse non significa che queste non rappresentino un’altra mia grandissima passione.
Le adoro, amo il rito mattutino di svuotare quella della giornata precedente per riempire quella del nuovo giorno con l’inevitabile rischio di perdere qualcosa nel passaggio.
Per me la borsa, come le scarpe, non rappresentano solo un accessorio al vestito, sono il fulcro! Mi capita spesso di trovare una borsa particolarmente carina, magari dai colori eccentrici e su di essa costruire l’intero outfit, quando invece la maggior parte delle donne fa il contrario.
Per molte, la borsa è solo un “contenitore” per portafoglio chiavi o cellulare, a volte addirittura molte non la portano. No, io non potrei mai andare in giro senza una borsa, mi sentirei nuda, vuota.

In questa prima gallery voglio aprire le ante del mio guardaroba e mostrarvi le mie “perle”, i miei veri gioielli. Come vedete si tratta di borse abbastanza capienti perché odio farci stare tutto a forza, mi piacere infilare la mano e frugare liberamente per trovare quello che mi occorre, come ad esempio le paperine o le infradito (a seconda delle stagione) che non mancano mai se quella mattina esco con quelle scarpe stupende ma particolarmente scomode. ;)
Come vedete, le borse che vi mostro non le ho abbinate alle solite scarpe “ton sur ton” perché voglio sfatare il mito secondo cui borse e scarpe devono per forza essere uguali. Le scarpe possono avere il colore del vestino e la borsa può sapientemente essere richiamata da un dettaglio come un bijoux o un foulard.
Gli accessori che vedete abbinate alle mie borse, alcune delle quali abbastanza raffinate, sono tutti ricercati con cura e trovati di fortuna nei mercatini in giro per Asti o Torino, molti dei quale per qualche euro e a volte anche meno dell’euro, grazie anche e soprattutto alla maestria, pazienza e grande passione di Alma di girare per i mercatini.
Enjoy!
xoxo

Bags “mon amour” (part 1)
Just because I have not posted something about bags does not mean that they do not represent another great passion to me.
I love them, I love the morning ritual of emptying the one of the previous day to fill staffs into the one of the new day with the inevitable risk of losing something during the transition.
For me bags, like shoes, are not only an accessory to the outfit, they are the focus. I often find a bag very cute, maybe with eccentric colors on it and I build on it the entire outfit, when in fact the majority of women do the opposite.
For many women, the bag is just a “container” for keys wallet or cell phone, sometimes even many of them do not bring it at all. No, I could never go around without a bag, I’d feel naked, empty.
In this first gallery I want to open my wardrobe doors to show you my “pearls”, my real jewelry. As you can see, they are almost all quite roomy bags because I hate to keep staffs all strength, I like to stick the hand and rummage freely to find what I need, such as my ballerinas or flip-flops (depending on season) that never fail if that morning I go out with those wonderful but very uncomfortable shoes ;)
As you can see, the bags that I show you I have not matched that usual with shoes “ton sur ton” because I want to dispel the myth that handbags and shoes must necessarily have to be matched. For example the shoes can have the color of the dress and the bag can be cleverly matched with particular details as jewel or headscarf.
The accessories that you see combined with my bags, some of which are quite sophisticated, they were all founded with great care and real luck in vintage markets around Asti and Turin, many of them for a few euros and sometimes even less than the euro, especially thanks to the skill, patience and passion of Alma to go around in vintage markets.
Enjoy
xoxo

borsa vintage nonna

borsa vintage comprata al mercato settimanale di Asti (vintage bag brought at Asti weekly fair)

borsa moschino

Love by Moschino

Una risposta a Borse “mon amour” (parte 1)

  1. Almamersini scrive:

    Ketu Orsola ka eksppozuar nje pjese te cantave te saj qe sipas saj jane” te dashurat ” Ne mendojme dhe ju sugjerojme qe : Nuk eshte e thene qe cantat duhet te jene patjeter te kombinuara me kepucet , sipas nesh do ishte nje kombinim i perkryer : Kepucet me veshjen dhe cantat me aksesoret , shall e bixhuteri . Mendojme se duhet te jete nje gje e vecante . Falemderit qe na ndiqni